Home / Senza categoria / Quando vincevano le “piccole”: a Cagliari una strada intitolata allo scudetto del ’70

Quando vincevano le “piccole”: a Cagliari una strada intitolata allo scudetto del ’70

Una formazione del Cagliari nella stagione 1969/70
Una formazione del Cagliari nella stagione 1969/70

Ho letto su Avvenire che il Comune di Cagliari ha intitolato una strada all’evento sportivo del secolo nell’isola: la vittoria dello scudetto del Cagliari al termine della stagione 1969/70. E’ in qualche modo significativo, ancorché casuale, che la concretizzazione diciamo toponomastica coincida con la retrocessione della squadra rossoblù, costretta a ripartire dalla Serie B. E proprio dalla cadetteria, sei anni prima, il Cagliari proveniva, approdando per la prima volta in Serie A.

Manlio Scopigno e Gigi Riva
Manlio Scopigno e Gigi Riva

Nel ricordo collettivo quella era la squadra di Riva, “Gigirriva”, Rombo di tuono, che nel ’68 aveva contribuito al trionfo agli Europei e poche settimane dopo lo scudetto, avrebbe fatto sognare milioni di italiani ai Mondiali in Messico. Ma quella era anche la squadra di Manlio Scopigno, allenatore-filosofo, scomparso come Martiradonna e Zignoli. Gli altri, tutti gli altri, eccetto Nenè, assente per tutti di salute, erano presenti alla cerimonia in cui la strada (tra viale Diaz e il Poetto, a poca distanza dall’Amsicora, il vecchio stadio delle gesta memorabili della formazione sarda, è stata intitolata: oltre a Riva, da Albertosi a Cera, da Domenghini a Greatti.

Prossime tappe, una statua dedicata a Riva e una targa che ricordi Scopigno.

Lo scudetto del Cagliari seguì quello della Fiorentina, che proprio una “piccola” nel nostro panorama calcistico non può essere definita. Nei successivi quarantacinque anni sarà solo il Verona nell’85 (a proposito, il 18 giugno sono trent’anni, ne riparleremo) a rompere il circuito metropolitano. Non solo: le “deviazioni” rispetto all’asse che da Roma porta a Milano e di qui a Torino fanno riferimento a due altre grandi città: Genova (la Sampdoria di Mancini e Vialli nel 1991) e Napoli (la compagine partenopea affidata a Maradona) l’anno precedente.

info admin

One comment

  1. Donato Alessandro Fiorenzo

    bello vito, ma del verona qnd ne scriverai? ke dal 30° anniversario è passato già più di un mese. x leggerti (xò sull’eccellenza e la promozione, e la prima categoria! cn ttt il rispetto…) devo x forza sfogliacciare la vecchia, carissima, fottutissima gazzetta del mezzogiorno??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *